Viva Verdi

Trent'anni, seguiamo Giuseppe Verdi da trent'anni. Quando iniziammo a muoverci per assistere alle opere del grande Maestro eravamo uno sparuto gruppo, dieci amici o poco più, ma già deciso: ci spostavamo ovunque sapevamo la sua musica sarebbe stata eseguita con passione e rispetto. Da quel primo viaggio nel 1986 abbiamo visto opere verdiane, e non solo, in oltre 140 teatri in tutto il mondo, da quelli più famosi e più imponenti, penso alla Scala, all'Opéra, al Covent Garden, al Real, al Teatro Colon, al Mariinsky e Bolsoj a quelli cui siamo particolarmente legati - su tutti il Teatro Regio di Parma - ai più piccoli e preziosi come lo splendido Teatro Verdi di Busseto e tanti altri disseminati in tutta Europa. Potrei dire, senza timore, che non c'è teatro che sia stato inaugurato o riaperto, in questi ultimi decenni, in cui non siamo stati presenti. “Viva Verdi” ha poi un particolare affetto per Casa Verdi, “l'opera mia più bella”, diceva il Maestro. Ogni anno andiamo a trovare gli ospiti e cerchiamo di portare sempre qualcosa di utile per gli artisti che vi soggiornano. In verità ovunque ci sia la musica di Verdi noi siamo in prima fila. Forse per questo, o anche per questo, si è creato un vincolo di amicizia con tanti artisti; ci accolgono nei camerini e magari si intrattengono con noi dopo una recita per discutere, analizzare questo o quel momento della recita e piano piano ritornare alla vita “reale” dopo una immersione così profonda nel loro personaggio, nella vita scenica. Molti artisti, anzi, sono nostri soci. Oggi? Il gruppo di appassionati verdiani “Viva Verdi” di Norimberga conta oltre 400 soci e ha in progetto di assistere ancora a centinaia di opere in decine di teatri in tutto il mondo. No no, non tutti hanno la mia età, per fortuna! alcuni sono giovani, alcuni giovanissimi. Una riprova, se qualcuno ancora volesse una conferma, che la musica di Verdi non ha tempo, anzi ha per sempre futuro.

Commenti

  • 23 Aprile 2016

    Bellissimo!!!!

  • Liuzzi Giancarlo 21 Aprile 2016

    che bello!

Invia il tuo commento


* Campi obbligatori