La Traviata di Erté

Un mazzo di carte di straordinaria bellezza e raffinatezza questo disegnato dal grande artista francese di origini russe Erté e dedicate a La traviata. Un lavoro commissionato dalla prestigiosa ditta Dunhill di Londra in cui il disegno su ciascuna figura è doppio: a volte la differenza tra le immagini “speculari” è notevole, altre volte molto più sottile.
Romain de Tirtoff, detto Erté dalla pronuncia delle iniziali del nome (San Pietroburgo, 23 novembre 1892 – Parigi, 21 aprile 1990), è stato un pittore, scultore, costumista e scenografo teatrale russo naturalizzato francese; uno dei massimi rappresentanti dell'art déco. Fu anche designer e disegnatore di moda, apprezzato anche come disegnatore di gioielli, figurinista, costumista teatrale e illustratore di riviste. Ciò che di lui è più noto, sono le raffinate produzioni in stile art déco: furono figure femminili, eleganti e altissime, i soggetti preferiti delle sue opere.
L'incontro con Eric e Salome Estorick, fondatori della Seven Arts di base a New York e Londra segnò un momento di svolta della sua carriera. La Seven Arts, che produsse tra l'altro questo mazzo di carte, rimase da quel momento l'agente di Ertè fino alla morte dell'artista. Anche al lavoro della Seven Arts si deve un “rinascimento” dell'Art déco, di cui Erté fu firma prestigiosissima, negli anni '60 e '70.
Una brochure esplicativa della ditta Seven Arts in 14 pagine descrive non solo ciascuna carta nel mazzo, ma fa anche notare che i diversi semi raccontano diverse scene dall'opera. Anzi, per la precisione: Quando le 54 carte (quattro semi e due Joker) sono disposte per ordine numerico e di seme, sviluppano cronologicamente il racconto dell'opera.

Per gentile concessione di The World of Playing Cards,
si ringrazie Ron Starling per le immagini.

Info
www.wopc.co.uk
https://www.youtube.com/watch?v=wMkpl5_CvJ8

Commenti

Invia il tuo commento


* Campi obbligatori